Meteo e Clima nelle Marche

Meteorologia e climatologia per il territorio delle Marche, a servizio dell'agricoltura

Marche. Analisi delle piogge intense del 19-20 maggio 2020.

clock maggio 26, 2020 10.00 by author admin
Nella notte tra il 19 e il 20 maggio 2020 si sono verificate le condizioni favorevoli per la formazione di una grossa cella temporalesca che ha interessato il settore meridionale delle Marche. Il forte contrasto termico fra l’aria calda che si era accumulata durante un prolungato periodo di stasi anticiclonica e quella ben più fresca arrivata in seno ad un vortice di origine atlantica, ha provocato il sistema temporalesco rilevato anche dai radar della Protezione Civile... [Prosegue]


Marche. Analisi climatica settimana 23-29 marzo 2020

clock aprile 2, 2020 14.41 by author admin
La figura 1, che rappresenta l’andamento della temperatura media regionale giornaliera dal 1 gennaio al 30 marzo 2020 (le bande in rosso indicano periodi in cui la temperatura è superiore alla norma, quelle in blu se essa è invece inferiore) mostra chiaramente che quella del 23-25 marzo è stata la prima vera occasione di freddo che ha interessato la nostra regione nel 2020; ciò la dice lunga sulla estrema mitezza dell’inverno . La causa di tale evento, lo ricordiamo, è stata una colata di aria gelida siberiana arrivata sull’Adriatico passando per i Balcani. [Prosegue]


Analisi dell’ondata di freddo che ha colpito le Marche durante la terza decade di marzo 2020.

clock marzo 30, 2020 08.45 by author admin
La proiezione dell’alta pressione delle Azzorre verso le medio-alte latitudini europee ha permesso ad una colata di aria gelida siberiana di infilarsi verso l’Adriatico passando per i Balcani. La regione Marche, così come le altre del medio-basso versante adriatico, è stata giocoforza colpita direttamente da tale discesa fredda è lo si è avvertito dai valori termici scesi abbondantemente sotto la norma; così lo scenario è completamente cambiato rispetto alla mitezza primaverile della settimana scorsa [Prosegue]


Le piogge e il freddo del periodo 1-27 maggio 2019 nelle Marche

clock maggio 30, 2019 13.16 by author admin
Giunti ormai agli ultimi sgoccioli del mese facciamo il punto della situazione di questo mese di maggio davvero particolare. Abbiamo già parlato della spiccata instabilità e del maltempo che ha caratterizzato la prima parte del mese condizioni queste che sono proseguite nella seconda metà del mese, fino ad oggi. [Prosegue]


Maggio 2019 a confronto con gli anni 1960 e 1991

clock maggio 20, 2019 09.08 by author Danilo Tognetti
La prima metà di maggio è stata davvero particolare, sia per le abbondanti precipitazioni, sia per le basse temperature. Abbiamo già ampiamente parlato delle piogge che hanno colpito la nostra regione; potete trovarne un resoconto sul nostro sito www.meteo.marche.it. Ora, vogliamo indagare se, effettivamente, il periodo 1-15 maggio è stato eccezionalmente freddo. Per farlo, useremo i dati della stazione di Osimo disponibili dal 1960. [Prosegue]


Le piogge e il freddo della prima parte di maggio 2019 nelle Marche

clock maggio 16, 2019 13.18 by author admin
A maggio gli scambi meridiani in atmosfera si sono amplificati notevolmente, l’alta pressione si è spinta spesso verso le alte latitudini, masse di aria fredda artica sono giunte a più riprese sul Mediterraneo. Due ondate di freddo hanno colpito le Marche tra l’1 e il 13 maggio, la prima inquadrabile tra il giorno 5 ed il giorno 7, la seconda tra il 12 ed il 14. [Prosegue]


La fase di maltempo nelle Marche nei giorni 16-17 dicembre 2018

clock dicembre 20, 2018 12.25 by author admin
Una circolazione ciclonica attivatasi in prossimità dell’Italia a seguito di una discesa depressionaria dall’Atlantico verso il Mediterraneo ha causato maltempo sulle Marche tra la sera di domenica 16 e lunedì 17 dicembre. Ondata di maltempo caratterizzata da nevicate a quote molto basse in particolare sul settore centro-settentrionale della regione cioè laddove ha influito il richiamo di aria fredda dai Balcani. Sulle province meridionali invece, la matrice più calda dei flussi in ingresso dai settori orientali ha fatto sì che il grosso delle precipitazioni fosse di stampo piovoso. Del resto, nel corso della mattinata, non appena le temperature sono tornate a crescere, anche su ampie parti delle zone centro-settentrionali la neve ha lasciato il posto alla pioggia. [Prosegue]


Le piogge intense ed i violenti di nubifragi sulle Marche dei giorni 1-2 settembre 2018

clock settembre 6, 2018 12.41 by author admin
Nel corso del fine settimana dell’1-2 settembre 2018, il pieno e strutturale affondo di una bassa pressione di matrice artica, l'aggiramento dell’aria fredda ed instabile delle Alpi da ovest, la formazione di una circolazione ciclonica ed il conseguente contrasto con l’aria calda accumulatasi nei giorni precedenti, hanno dato luogo a fenomeni assai intensi anche nelle Marche. [Prosegue]


Maggio 2018. E stato così piovoso per le Marche?

clock giugno 12, 2018 11.45 by author Danilo Tognetti
A guardare il riepilogo mensile della precipitazioni si risponderebbe proprio di sì alla domanda posta nel titolo: con un totale medio regionale di pioggia caduta pari a 116mm, maggio 2018 è stato più piovoso rispetto al trentennio di riferimento 1981-2010 , con un surplus di +58mm rispetto alla media (aggiungiamo che, quello del 2018, è stato il sesto mese di maggio più piovoso per le Marche dal 1961). [Prosegue]


Il freddo intenso e le nevicate dei giorni 26-28 febbraio nelle Marche.

clock marzo 9, 2018 13.11 by author admin
Partiamo da lontano e precisamente dallo sconquasso creato dall’intrusione alle latitudini polari dell’alta pressione atlantica e di quella pacifica le quali, iniettando massicce quantità di aria calda, che dalla troposfera si sono propagate fino alla stratosfera, hanno provocato la rottura del Vortice Polare Stratosferico, cioè quel fenomeno conosciuto come Stratwarming. Tale dinamica si è poi ripercossa a quote inferiori dove, anche la parte troposferica dello stesso vortice, si è divisa in due lobi, uno di essi è sceso sul Nord-America, l’altro sull’Europa. Ecco che dunque una colata di aria gelida artica ha invaso il Vecchio Continente coinvolgendo anche il centro-nord italiano nel corso del weekend del 24-25 febbraio 2018 dove l’aria fredda è fluita dalla porta della Bora. [Prosegue]